Rassegna stampa dal mondo del 29 novembre

In primo piano l’aereo precipitato in Colombia.

La rassegna stampa delle notizie da tutto il mondo del 29 novembre 2016.

Rassegna stampa

Aereo precipitato in Colombia

Un aereo precipita in Colombia con 81 persone a bordo. Lo schianto è avvenuto nel centro del paese mentre il velivolo, partito da Santa Cruz, in Bolivia, si avvicinava a Medellín, la sua destinazione finale. A bordo c’era anche una squadra di calcio brasiliana, la Chapecoense, che doveva giocare la finale della Coppa sudamericana contro l’Atlético Nacional. Secondo le autorità dell’aeroporto José María Córdova di Medellín ci sono almeno sei sopravvissuti, ma i soccorsi sono difficili per le cattive condizioni del tempo. La causa dell’incidente potrebbe essere un guasto all’impianto elettrico, come comunicato dai piloti alla torre di controllo.

La camera dei deputati ha approvato la legge di bilancio. I deputati che il 28 novembre hanno votato a favore sono stati 290, quelli contrari 119. Il testo sarà esaminato dal senato a partire dal 6 dicembre. Tra le misure previste, un aumento di due miliardi di euro del fondo per la sanità e aumenti compresi tra i 30 e i 50 euro mensili per le pensioni sotto i mille euro.

La presidente sudcoreana è disposta a dimettersi. Park Geun-hye ha chiesto ai deputati di trovare un modo perché possa dare le dimissioni senza che si crei un vuoto di potere. Il parlamento doveva discutere nei prossimi giorni della sua messa in stato d’accusa e migliaia di sudcoreani erano scesi in piazza per chiedere le dimissioni di Park. Lo scandalo nasce dalla stretta amicizia della presidente con Choi Soon-sil, una donna accusata di aver estorto grosse somme di denaro ad aziende sudcoreane.

Il candidato vicino all’ex presidente vince il primo turno delle presidenziali ad Haiti. Jovenel Moïse, il candidato scelto dall’ex presidente haitiano Michel Martelly, leader del partito Tèt kale (Phtk), ha ottenuto il 55,67 per cento dei voti, secondo i risulti ufficiali pubblicati la sera dal 28 novembre. Al secondo posto, con il 19,52 per cento dei voti, Jude Célestin, della Lega alternativa per il progresso e l’emancipazione haitiana (Lapeh).

Il bilancio dell’attacco alla Ohio state university è di undici feriti. Il 28 novembre Abdul Razak Ali Artan, uno studente nato in Somalia ma residente legalmente negli Stati Uniti, ha investito un gruppo di pedoni, poi è uscito dall’auto e ha accoltellato i passanti prima di essere ucciso da una guardia di sicurezza del campus. La polizia indaga sul movente terroristico. Tra le persone rimaste ferite nell’attacco, una è in condizioni gravi.

Secondo le stime del governo giapponese il disastro di Fukushima costerà il triplo del previsto. Il ministero dell’economia giapponese ha reso note le ultime stime sui costi della bonifica del sito della centrale nucleare colpita dal terremoto del 2011. Il governo spenderà circa ventimila miliardi di yen (poco meno di 167 miliardi di euro). La cifra si è più o meno triplicata rispetto alle stime iniziali e tiene conto della bonifica dalle radiazioni e della compensazione economica per le vittime.

È cominciata in Sudafrica la sperimentazione di un nuovo vaccino contro l’hiv. Lo studio è la continuazione del controverso test di un altro vaccino, l’rv144, condotto in Thailandia sette anni fa. Questo vaccino aveva mostrato un modesto effetto positivo, ma nel corso della sperimentazione 125 persone erano rimaste infettate dal virus. Il nuovo studio, chiamato hvtn702, potrebbe dare una protezione maggiore, anche se non completa. La sperimentazione dovrebbe concludersi nel dicembre del 2020.

Moana campione d’incassi al box office statunitense nel weekend del giorno del ringraziamento. Il nuovo cartone animato della Disney, che in Italia uscirà il 22 dicembre con il titolo Oceania, ha superato gli 81 milioni di dollari d’incasso nel lungo weekend del Thanksgiving. Si è avvicinato ma non è riuscito a battere il record di Frozen che nel weekend del giorno del ringraziamento del 2013 guadagnò più di 93 milioni di dollari.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.