Rassegna stampa dal mondo del 1° dicembre

In primo piano ancora il dramma di Aleppo e le politiche di Trump.

La rassegna stampa delle notizie di oggi da tutto il mondo del 1° dicembre 2016.

Rassegna stampa

Foto Niranjan Shrestha, Ap/Ansa

Steven Mnuchin sarà il nuovo segretario del tesoro degli Stati Uniti. L’ex manager della Goldman Sachs sarà il nuovo ministro dell’economia del governo di Donald Trump e ha già promesso un taglio del 15 per cento delle tasse alle aziende. Trump ha annunciato altre nomine: ha scelto come ministro della salute Tom Price, un forte critico della riforma sanitaria di Obama, e come ministra dei trasporti Elaine Chao, ministra del lavoro sotto l’amministrazione Bush. Trump ha anche dichiaratoche abbandonerà completamente la gestione delle sue aziende per concentrarsi solo sulla Casa Bianca. Non è ancora stato annunciato il nuovo segretario di stato.

Continua l’avanzata delle truppe governative su Aleppo, migliaia di persone in fuga. Secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani, più di cinquantamila persone sono state costrette ad abbandonare le loro case negli ultimi quattro giorni, mentre i soldati del governo di Damasco conquistano nuovo terreno ad Aleppo. Il gruppo di soccorritori volontari noti come Caschi bianchi denuncia la morte di almeno 51 civili nei raid aerei. Intanto, secondo i resoconti apparsi sui vari mezzi d’informazione arabi, un aereo da guerra israeliano avrebbe sparato due missili sull’area di Saboura, vicino a Damasco. Si sospetta che l’obiettivo fosse un convoglio carico di armi di Hezbollah.

Arrestato in Calabria il latitante Marcello Pesce. Intorno alle 5 del mattino di giovedì 1 dicembre, la polizia ha catturato il boss della ’ndrangheta nascosto in un’abitazione del centro di Rosarno, in provincia di Reggio Calabria. Pesce, ricercato per associazione di stampo mafioso, fa parte dell’omonima cosca guidata da Antonino Pesce, operativa nella piana di Gioia Tauro ma con attività ramificate in tutta Italia, in particolare in Lombardia.

L’aereo precipitato in Colombia aveva finito il carburante. Poco prima dello schianto, il pilota aveva avvisato la torre di controllo che l’aereo aveva finito la benzina. Lo dimostrano le registrazioni audio ottenute dai mezzi d’informazione colombiani. Il volo della compagnia LaMia, partito dalla Bolivia e diretto a a Medellín, è precipitato il 29 novembre con 77 persone a bordo: sono morte 71 persone e sei sono sopravvissute. A bordo del volo c’era anche una squadra di calcio brasiliana, la Chapecoense, che doveva giocare la finale della Coppa sudamericana contro l’Atlético Nacional.

Sale a sette il bilancio delle vittime degli incendi nel Tennessee. Dal 28 novembre una serie di incendi ha devastato un’area rurale al confine tra gli stati del Tennessee, North Carolina, South Carolina e Georgia, non lontana dal parco nazionale delle Great Smoky mountains. I centri abitati più colpiti sono stati quelli di Gatlinburg e Pigeon Forge. Sette le vittime finora confermate dalle autorità, circa 14mila gli sfollati.

Il senato colombiano approva l’accordo di pace con le Farc. Ora il testo passa all’esame della camera dei deputati. Secondo il presidente colombiano Juan Manuel Santos, la nuova formulazione dell’accordo di pace con le Forze armate rivoluzionarie della Colombia è più forte rispetto al testo bocciato al referendum di inizio ottobre e tiene conto dei cambiamenti richiesti dall’opposizione. All’inizio della seduta il senato ha osservato un minuto di silenzio in ricordo delle 71 vittime dell’incidente aereo del 28 novembre vicino a Medellín.

L’Opec ha raggiunto l’accordo sul taglio della produzione di greggio. Lo scrive il sito Bloomberg, citando due delegati presenti al vertice dell’Opec a Vienna. L’intesa prevederebbe il taglio di 1,2 milioni di barili al giorno a quota 32,5 milioni al giorno. Dopo la diffusione della notizia, a New York il prezzo del petrolio è salito a 48,51 dollari al barile (+7,2 per cento).

La sonda Tgo ha inviato le prime immagini di Marte. Gli scatti mostrano nel dettaglio la regione Hebes Chasma del pianeta. Insieme alla fotocamera sono stati attivati con successo gli altri strumenti della sonda, destinati all’analisi dei gas dell’atmosfera e allo studio della superficie. La sonda è stata lanciata insieme al lander Schiaparelli nell’ambito della missione ExoMars, una collaborazione tra l’Agenzia spaziale europea e quella russa.

Magnus Carlsen è il campione del mondo di scacchi. Nella sfida di New York il norvegese ha vinto contro il russo Sergei Karjakin. Dopo aver concluso in parità le dodici partite della serie regolare, mercoledì 30 novembre i due scacchisti si sono incontrati per lo spareggio: quattro partite di gioco rapido in cui il norvegese si è imposto per 3 a 1. Carlsen si è quindi laureato campione del mondo di scacchi per la terza volta consecutiva, nel giorno del suo ventiseiesimo compleanno.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.