Rassegna stampa dal mondo del 9 dicembre

In primo piano i bombardamenti sospesi ad Aleppo.

La rassegna stampa delle notizie di oggi da tutto il mondo.

Rassegna stampa

L’astronauta John Glenn

 

Il parlamento sudcoreano approva la destituzione della presidente Park Geun-hye. La mozione per avviare il processo di destituzione è stata approvata con 234 voti a favore e 56 contrari. Park Geun-hye è coinvolta in uno scandalo di corruzione e nelle ultime settimane migliaia di manifestanti sono scesi in piazza per chiederne le dimissioni. La presidentessa conserverà la sua carica, ma sarà sospesa per sei mesi, fintanto che la corte costituzionale avrà deciso se convalidare la destituzione approvata dal parlamento.

L’esercito siriano sospende i bombardamenti su Aleppo est. Lo ha annunciato il ministro degli esteri russo Sergei Lavrov che ha detto che sarà permesso a ottomila civili di lasciare la città sotto assedio. Le forze del governo siriano, appoggiate dagli alleati internazionali come la Russia e l’Iran, hanno riconquistato il 75 per cento del territorio di Aleppo est, per quattro anni controllato dai ribelli.

Sono cominciate le consultazioni per il nuovo governo in Italia. Giovedì il presidente della repubblica Sergio Mattarella ha incontrato le più alte cariche dello stato. Secondo il calendario reso noto dal Quirinale, il primo ad essere ricevuto è stato il presidente del senato Pietro Grasso, seguito dalla presidente della camera Laura Boldrini e dall’ex presidente della repubblica Giorgio Napolitano. Le consultazioni si dovrebbero concludere sabato 10 dicembre alle 18 quando Mattarella riceverà la delegazione del Partito democratico di cui non farà parte il presidente del consiglio dimissionario Matteo Renzi.

Donald Trump ha nominato ministro del lavoro il proprietario di una catena di fast food. Andy Puzder, amministratore delegato dell’azienda che controlla i fast food Carl’s Jr. e Hardee’s, sarà il nuovo ministro del lavoro negli Stati Uniti. Puzder è contrario all’aumento del salario minimo nazionale e all’attività sindacale. A capo dell’agenzia statunitense per la protezione dell’ambiente, invece, è stato nominato Scott Pruitt, un sostenitore dell’energia fossile, che ha già annunciato la sua volontà di infrangere tutte le norme sulle emissioni inquinanti.

Il Giappone ha ratificato il trattato di libero scambio transpacifico (Tpp).Tokyo ha ratificato il trattato transpacifico (Tpp), un patto commerciale di libero scambio, firmato nel febbraio del 2016 da dodici paesi dell’Asia, dell’America e dell’Oceania che si affacciano sul Pacifico. Per entrare in vigore il trattato, che prevede la soppressione di numerosi dazi doganali, deve essere ratificato da almeno otto paesi, ma il presidente eletto degli Stati Uniti Donald Trump ha già annunciato che Washington si ritirerà dall’accordo.

La Bce lascia invariati i tassi di interesse. Come previsto la Banca centrale europea ha lasciato invariati i tassi di interesse e ha prolungato l’alleggerimento quantitativo, rinviando da marzo a dicembre 2017 la scadenza del piano di acquisto di titoli di stato.

L’avvocata egiziana Azza Soliman rilasciata su cauzione. Era stata arrestata il 7 dicembre con l’accusa di aver dato vita a un’organizzazione illegale e di aver ricevuto finanziamenti dall’estero. Soliman è tra i fondatori del Centro per l’assistenza legale alle donne egiziane. È stata rilasciata dopo il pagamento di una cauzione di circa 1.000 dollari. In Egitto è in corso un giro di vite contro le ong e le organizzazioni della società civile.

Per la prima volta sono state trovate penne di dinosauro conservate nell’ambra. La resina fossilizzata potrebbe mostrare un pezzo di coda di un piccolo dinosauro vissuto circa 99 milioni di anni fa, appartenente probabilmente al gruppo dei celurosauri. Sono visibili alcune vertebre, parte dei tessuti e le penne, ben conservate.  L’ambra proviene dallo stato birmano di Kachin. Il ritrovamento è interessante per ricostruire l’evoluzione delle penne.

È morto a 95 anni John Glenn, il primo astronauta che è andato in orbita intorno alla Terra. Glenn, che è stato anche senatore degli Stati Uniti, è diventato famoso per essere andato in orbita a bordo della navicella Friendship 7 nel 1962. Trentasei anni dopo, nel 1998, a 77 anni Glenn è stato anche l’uomo più anziano ad andare nello spazio.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *