Rassegna stampa dal mondo del 12 dicembre

In primo piano Gentiloni al governo, esplosione a Il Cairo.

La rassegna stampa delle notizie di oggi da tutto il mondo.

Rassegna stampa

Chiesa del Cairo

Ultime consultazioni per Paolo Gentiloni. Il primo ministro incaricato nella giornata di lunedì 12 dicembre concluderà le sue consultazioni, a cui non parteciperanno Movimento 5 stelle e Lega, incontrando i gruppi parlamentari. Si comincia con Fratelli d’Italia e si finisce con il Partito Democratico. Dopodiché Gentiloni andrà al Quirinale a presentare la lista dei ministri al presidente della repubblica Sergio Mattarella.

Il gruppo Stato islamico ha ripreso la città di Palmira. I pesanti bombardamenti dell’aviazione russa non sono riusciti a impedire l’ingresso dei jihadisti nell’antica città di Palmira, nell’est della Siria. L’offensiva è partita l’8 dicembre e nella serata di domenica circa quattromila militanti dell’Is sono entrati in città, approfittando dell’invio ad Aleppo di quarantamila uomini dell’esercito di Damasco che presidiavano Palmira.

In Turchia arrestati un centinaio di militanti del Partito democratico dei popoli. In seguito all’attentato che ha colpito Istanbul la sera del 10 dicembre, le autorità turche hanno arrestato un centinaio di membri del Partito democratico dei popoli (Hdp), il principale partito procurdo della Turchia. Gli arresti sono stati compiuti in diverse città del paese tra cui Istanbul e Ankara. I principali dirigenti dell’Hdp, seconda forza di opposizione del paese, erano già in attesa di giudizio per i loro presunti legami con il Pkk.

Un’esplosione nella cattedrale copta del Cairo provoca 25 morti e 49 feriti.L’esplosione è avvenuta intorno alle 10 ora locale dell’11 dicembre. L’attacco non è ancora stato rivendicato. Il governo ha indetto tre giorni di lutto nazionale. Il 10 dicembre sei poliziotti sono stati uccisi in un’esplosione su una delle strade principali che portano alle piramidi di Giza.

Bill English è il nuovo primo ministro neozelandese. English è stato ministro delle finanze e vice primo ministro nel governo di John Key, l’ex premier che il 5 dicembre si è dimesso a sorpresa dal suo incarico. L’ex ministra degli affari sociali Paula Bennett è stata nominata vice primo ministro.

Larga vittoria del partito socialdemocratico alle elezioni in Romania. I risultati praticamente definitivi vedono il partito socialdemocratico (Psd) intorno al 40 per cento, mentre il partito liberale si attesta intorno al 20 per cento. Con circa l’11 per cento dei suffragi entra in parlamento anche l’Unione per salvare la Romania, nuova formazione che si prefigge di combattere la corruzione.

Dopo le elezioni in Macedonia il partito conservatore è in vantaggio. A circa metà del conteggio dei voti, il Partito democratico per l’unità macedone, formazione della destra conservatrice, si è attestato intorno al 39 per cento. Il suo principale avversario, l’Unione socialdemocratica di Macedonia, sarebbe invece intorno al 36 per cento. I sostenitori di entrambi i partiti hanno già rivendicato la vittoria.

Toni Erdmann di Maren Ade vince l’European film award come miglior film.Al film tedesco anche i premi per la miglior regia e per i migliori interpreti, Sandra Hüller e Peter Simonischek. La giuria degli Era ha assegnato un premio onorario postumo al regista polacco Andrzej Wajda.

È morta la cantante macedone Esma Redžepova. Popolarissima nei Balcani e soprannominata la “regina dei rom”, Redžepova nel 2013 fu nominata “artista nazionale della repubblica di Macedonia” dal presidente Gjorge Ivanov. La cantante è morta a Skopje, dopo una breve malattia. Aveva 73 anni.

Foto: Reuters.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.