Rassegna stampa dall’Italia del 7 settembre

In primo piano arresti a Foggia, polemiche sui vaccini e malaria e la cronaca.

rassegna-stampa-news-italia

Infografica malaria

La rassegna stampa delle notizie di oggi dall’Italia.

Foggia. Tre trafficanti sono stati arrestati mercoledì notte a bordo di un motoryacht, al largo della costa di Vieste, nel Foggiano. A bordo le forze dell’ordine hanno scoperto e sequestrato ben quattro tonnellate di marijuana.

Brescia. Il parassita che ha causato la malaria a Sofia, la bimba di 4 anni morta a Brescia dopo il ricovero nell’ospedale trentino Santa Chiara, è lo stesso che aveva fatto ammalare i due bambini di ritorno dal Burkina Faso. I due erano in pediatria a Trento negli stessi giorni della piccola. Lo riferisce Nunzia Di Palma, direttrice dell’unità operativa di pediatria dell’ospedale Santa Chiara.


Brescia. “Non accusate le bimbe africane”. Così afferma il nonno di Sofia, la bimba morta di malaria lunedì dopo essere stata dimessa dall’ospedale di Trento nonostante una forte febbre. Rodolfo Ferro smorza i toni accusatori contro le bimbe ammalate di malaria, ora guarite, e spiega: “Noi non accusiamo nessuno. Tocca ai medici dirci come e perché Sofia è stata uccisa dalla malaria. Forse però negli ospedali qualcosa va aggiornato”.

Pavia. Sono state domate nella notte le fiamme all’interno della ditta di smaltimento di rifiuti speciali a Mortara, nel Pavese. L’incendio alla “Eredi Berté” era scoppiato mercoledì all’alba, con colonne di fumo alte decine di metri che sono state visibili per tutta la giornata anche a chilometri di distanza. I vigili del fuoco sono ora impegnati a spegnere piccoli focolai e poi procederanno allo smassamento dei rifiuti bruciati.

Nuovo caso di presunti maltrattamenti all’asilo. E’ accaduto a Brindisi dove, secondo gli inquirenti, un’educatrice di 67 anni avrebbe malmenato, offeso e minacciato per mesi gli allievi dell’istituto “New Fantasy”, una scuola materna privata del rione Cappuccini. La donna è stata arrestata dagli uomini della Squadra Mobile e al momento si trova agli arresti domiciliari.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.