Rassegna stampa dall’ Italia del 9 ottobre 2017

In primo piano la legge elettorale, arresti in tutta Italia, sciopero Ilva.

rassegna-stampa-news-titoli

Sciopero Ilva

Ecco la rassegna stampa delle principali notizie di oggi dall’Italia.

Presidi di lavoratori e sindacati sono in corso davanti alle portinerie A, D, Tubifici e imprese dello stabilimento Ilva di Taranto. Le iniziative avvengono in concomitanza con lo sciopero di 24 ore, cominciato alle 7, indetto da Fim, Fiom, Uilm e Usb. In programma al Mise un vertice in cui sarà discusso il piano dell’acquirente Am Investco (controllata dal gruppo franco-indiano ArcelorMittal), che ha confermato i 4mila esuberi programmati. Mobilitazioni anche a Genova, dove gli scioperanti potrebbero bloccare il traffico.

Circa 284 denunce vengono effettuate ogni ora in Italia, al giorno 7mila. Lo rivelano i dati sulla criminalità presente sul territorio rilevati dal Viminale, secondo cui la percentuale, nel 2016, è in flessione del 7,4%. In rialzo invece le truffe e le frodi informatiche (+4,5%) e i casi di usura (+9%). Nella classifica delle città più “pericolose”, Milano scalza il primato a Roma, con 650 denunce al giorno, seguita da Rimini e Bologna.



Uno dei fratelli di Ahmed Hanachi, il killer di Marsiglia, che il primo ottobre ha ucciso due ragazze di 17 e 21 anni, è stato arrestato a Ferrara. Il 25enne, Anis, è stato bloccato in città dalla Digos di Bologna, su disposizione della procura antiterrorismo di Roma in esecuzione di un mandato di arresto europeo. E’ accusato di partecipazione ad associazione terroristica e complicità.

Le forze dell’ordine italiane e tedesche collaborano per sgominare una vasta associazione criminale a carattere transnazionale dedita alle rapine a furgoni portavalori e a banche. Blitz degli agenti sono in corso nelle province di Salerno, Foggia, Napoli e Verona, nonché in Germania nel lander della Renania – Palatinato. Le indagini hanno permesso di individuare gli autori di svariate rapine e di impedirne altre di imminente esecuzione.

Passano gli anni ma la partita a sinistra è sempre la stessa: trovare unità di intenti su obiettivi, programmi, percorsi. Ed è su questi punti che sembra naufragare l’ipotesi di un accordo tra i bersaniani di Mdp e il neonato movimento Campo progressista. “Loro hanno cambiato idea – dice amareggiato il leader Giuliano Pisapia – io no. Il mio obiettivo resta battere le destre e il populismo per dare risposte serie e concrete ai cittadini. Credo che in Mdp ci sia una divisione profonda”.

Alessandro Di Battista ha definito la nuova legge elettorale “un colpo di Stato istituzionale“. “Hanno fatto una legge che premia una coalizione contro il M5s. A due mesi dalle elezioni, con tutto il mondo che chiede maggiore rappresentatività, hanno fatto una legge che impedisce di fatto ai cittadini di eleggere i due terzi del Parlamento: noi ci opporremo in Aula e mi appello a Mattarella affinché non la firmi”, ha attaccato.



Picchiava, violentava e rapinava le prostitute. Per questo la polizia ha arrestato un 25enne rumeno che in una settimana ha seminato il panico sulla via Salaria, arteria della Capitale spesso frequentata dalle lucciole. Il 27 settembre l’uomo ha picchiato una prostituta che si era rifiutata di acconsentire ad alcune sue richieste. Al termine dello stupro l’ha legata con i lacci delle scarpe della donna, le ha rubato circa 400 euro ed il cellulare.

Dopo due settimane di agonia è morta all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso Antonela Kmet, la mamma investita sulle strisce pedonali il 26 settembre mentre attraversava la strada con i due figli di 11 e 5 anni. La donna, di 46 anni e di origini croate, era apparsa da subito grave dopo essere stata travolta da un’auto guidata da un’anziana di 87 anni. Era riuscita a salvare i figli facendo da scudo, ma nell’impatto ha subito ferite gravissime.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.