Rassegna stampa dal mondo dell’11 ottobre 2017

loading...

In primo piano l’emergenza Catalogna e l’incendio in California.

rassegna-stampa-mondo-news

Mariano Rajoy

Ecco la rassegna stampa delle notizie di oggi da tutto il mondo.

Almeno 17 persone sono rimaste uccise mentre cento risultano disperse a causa del peggiore incendio nella storia della California. Oltre 20mila persone sono state evacuate. A bruciare è la Napa Valley, zona famosa anche per la produzione vinicola. Il governatore Jerry Brown ha dichiarato lo stato di emergenza e ha mobilitato la Guardia Nazionale dopo che una serie di violenti incendi sta devastando la zona a nord di S. Francisco.

Il governo spagnolo di Mariano Rajoy si è riunito in sessione straordinaria per decidere in che modo rispondere alla dichiarazione d’indipendenza catalana, pur “sospesa” dal presidente Puigdemont per consentire l’avvio del dialogo. L’esecutivo di Madrid deve fra l’altro decidere se applicare l’articolo 155 della Costituzione, che consentirebbe la sospensione dell’autonomia catalana.



Almeno 13 detenuti sono morti e altri otto sono rimasti feriti gravemente durante una rivolta che ha portato a scontri con la polizia nel carcere di Cadereyta, nel nord del Messico. Tra i feriti figurano due poliziotti, di cui uno grave. Le guardie carcerarie sono dovute intervenire con la forza in seguito a violenti scontri scoppiati tra gang rivali all’interno del penitenziario. Almeno due dei detenuti morti hanno riportato ferite d’arma da fuoco.

In un’ennesima prova di forza nei confronti di Pyongyangdue bombardieri strategici Usa B-1B hanno volato nella notte con i jet di Seul nei cieli della penisola coreana. Partiti da Guam, i bombardieri, secondo quanto riferito dal Comando di Stato maggiore congiunto sudcoreano, hanno simulato un attacco aria-terra sul mar del Giappone con due jet militari sudcoreani F-15K e volato poi tagliando la penisola.

Uno dei due richiedenti asilo fermati domenica a Chiasso, in Svizzera, è uno dei fratelli di Ahmed Hannachi, il tunisino che ha ucciso due donne a Marsiglia. Lo ha reso noto la polizia svizzera, precisando che l’uomo era “già noto ai servizi di sicurezza esteri per i suoi legami con il terrorismo di matrice jihadista”. Secondo i media svizzeri, si tratterebbe di Anouar Hannachi, fermato insieme alla moglie.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *