Rassegna stampa dall’Italia del 13 ottobre 2017

In primo piano la nuova legge elettorale e la rete di pedofili italiana.

rassegna-stampa-news-rosatellum

Rosatellum

Ecco la rassegna stampa delle notizie più importanti di oggi dall’Italia.

Dieci persone arrestate e 47 perquisizioni: è il bilancio di un’operazione della polizia di Trento. Le indagini condotte dagli agenti della sezione della polizia Postale e delle Comunicazioni di Bolzano hanno permesso di ricostruire una fitta rete di pedofili e pedopornografi che, utilizzando un servizio di instant messagging, aveva prodotto e scambiato numeroso materiale pedopornografico.

La Camera ha dato il via libera, a scrutinio segreto, al Rosatellum bis con 375 sì e 215 no. I “franchi tiratori” sono stati una sessantina. Favorevoli Pd, Lega, Fi, Ap, Des-Cd, Dit, Ala-Sc, Civici e innovatori, Udc, Psi. Contrari M5s, Mdp, Fdi e Si. Luigi Di Maio: “Protesteremo anche al Colle, chiederemo a Mattarella di non firmare questa legge vergognosa”. Intanto l’esame del testo passa al Senato dove si prospetta una nuova fiducia.



Studenti in piazza in tutta Italia, per una mobilitazione che coinvolge associazioni e collettivi studenteschi. Tra i motivi della protesta, le derive dell’alternanza scuola-lavoro, ma anche le scarse risorse riservate all’istruzione pubblica e le condizioni dell’edilizia scolastica. Ai cortei indetti in 70 città i ragazzi si presenteranno tutti in “tuta blu” per protestare contro lo sfruttamento e per un’alternanza di qualità.

Risarcimento da record a una vittima di malasanità. L’Usl 4 del Veneto orientale dovrà corrispondere oltre un milione e 800mila euro a un 40enne diventato cieco e paraplegico nel 2010 per colpa di un errore medico. L’uomo, residente a Eraclea (Ve), si era risvegliato paralizzato e non vedente dopo un’iniezione di anestetico.

Dopo il parto, hanno portato a casa e allattato l’una la bambina dell’altra. Un vero e proprio scambio di neonati. Un film? No, pura realtà. È successo in una nota clinica di Avellino. Il caso – reso noto da Irpinia News e confermato dal vicequestore della città campana Elio Iannuzzi – si è risolto grazie al numero posto sul braccialetto che viene fatto indossare ai neonati alla nascita. Per fortuna, dunque, lo scambio non è diventato definitivo e dopo due giorni i bambini sono tornati dalle rispettive famiglie.

Un incendio è scoppiato in un capannone in disuso a Trezzano sul Naviglio (Milano). Non si sono registrati né feriti né danni strutturali importanti, ma cresce la paura per l’amianto. I vigili del fuoco sono intervenuti sul posto con cinque mezzi. Le scuole del centro lombardo sono rimaste chiuse e le autorità hanno invitato la cittadinanza a chiudere le finestre.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.