Rassegna stampa dall’Italia del 15 ottobre

In primo piano diversi fatti di cronaca in Italia tra cui Napoli e Torino.

rassegna-stampa-news-italia

Permesso premio al nigeriano

La rassegna stampa delle più importanti notizie di oggi dall’Italia.

Una donna di 57 anni di nazionalità russa è morta lanciandosi dal terzo piano nel tentativo di sfuggire ad un incendio divampato nello stabile in cui risiedeva. E’ accaduto intorno alle 4:30 a Napoli, nella zona del Borgo di Sant’Antonio Abate. Non sono ancora chiare le cause del rogo, che si è esteso in breve tempo. Inutili i soccorsi per la 57enne, deceduta nell’impatto al suolo. Tre persone, intossicate dai fumi, sono state ricoverate.

Un 52enne italiano, Maurizio Gugliotta, è morto a Torino per una coltellata al collo che gli ha inferto, durante una lite al mercato, un nigeriano di 27 anni, Khalid Be Greata. L’uomo è stato arrestato dalla polizia. L’episodio è avvenuto alla periferia nord della città, al mercatino del libero scambio “Il Barattolo”. La vittima viveva a Settimo Torinese ed era originario di Catanzaro.




Cambiano rotta e metodo i viaggi dei migranti verso l’Italia. In 61, tra pachistani, indiani e afghani, compresi 9 minorenni (uno solo accompagnato), sono arrivati nelle riserva orientata di Vendicari, nel Siracusano, a bordo di uno yacht. Lungo 14 metri e largo 4, battente bandiera Usa, denominato Elleni II, con ai comandi uno scafista russo o ucraino, che attualmente è irreperibile, era partito da Istanbul.

Stop temporaneo al trasferimento dei lavoratori, dalla sede di Milano in Calabria. Lo ha annunciato, in una nota, Almaviva Contact accogliendo l’appello del ministro per lo Sviluppo economico, Carlo Calenda. L’azienda, “consapevole della complessità della situazione, accoglie con responsabilità l’appello del governo a sospendere le misure finora adottate, in attesa dell’incontro in sede ministeriale, previsto nei prossimi giorni”.

Nel suo Paese d’origine era un detective e subito ha capito che la proposta che quell’uomo gli stava facendo era da denunciare alle forze dell’ordine. Così un nigeriano residente a Roma ha fatto arrestare un padre che vendeva la figlia minore e disabile a estranei per filmare i rapporti. Il giovane straniero, per quest’azione meritoria, ha ricevuto dalle mani del questore capitalino Guido Marino un permesso di soggiorno per motivi umanitari.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.