Rassegna stampa dall’Italia del 29 ottobre: clochard dato alle fiamme

In primo piano la terribile notizia del clochard aggredito a Torino.

rassegna-stampa-news-italia

Clochard aggredito a Torino

La rassegna stampa delle notizie di oggi dall’Italia.

Un senzatetto è stato aggredito e dato alle fiamme sabato sera a Torino, nei giardini pubblici intitolati a Madre Teresa di Calcutta, vicino al fiume Dora. Il clochard, romeno di 60 anni, è stato soccorso dal 118 e portato all’ospedale San Giovanni Bosco. Sul caso indaga la polizia di Stato.

Per guarire questa terra “la ricetta è una sola, e si chiama crescita”: lo afferma il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi in un’intervista a La Sicilia. Per Berlusconi due soni i pilastri: “Uno è quello fiscale, meno tasse significano più denaro per i consumi e per gli investimenti; l’altro aspetto riguarda le infrastrutture e questo è compito dello Stato”.




“Dobbiamo prendere l’impegno solenne di approvare in questa legislatura lo Ius soli”. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Marco Minniti, dal palco del museo di Pietrarsa (Napoli), dove è in corso la conferenza programmatica del Pd. “Non è una legge sull’immigrazione ma sull’integrazione – ha aggiunto -, sono due cose radicalmente diverse. Un grande partito di fronte a una legge di principi si batte. Noi non rinunceremo”.

Sei mesi di reclusione e il pagamento delle spese legali: è questa la condanna di primo grado a un uomo ritenuto responsabile di aver investito volontariamente e ucciso un cane nella provincia di Foggia. L’incidente mortale avvenne nel 2014 e fu ripreso dalle telecamere di sorveglianza dell’officina del padrone dell’animale, che si chiamava Spillo. Alla sentenza esulta l’Oipa, l’Organizzazione internazionale per la Protezione degli Animali, che ha seguito da vicino l’iter giudiziario: “E’ un precedente importantissimo dal punto di vista legale, è una grande vittoria”. E il sospetto è che ci si trovi davanti a un serial killer dei cani nella zona di San Severo.

Lo sversamento accidentale di virgin nafta, durante lo scarico di una nave, ha portato al propagarsi in parte di Venezia di un odore fastidioso ma che al momento non pare essere pericoloso. L’incidente è avvenuto alla Versalis di Marghera. Scattato l’allarme i vigili del fuoco hanno provveduto ad aspirarlo ma ciò non è bastato per evitare che il vento ne propagasse l’odore. Sul posto anche i tecnici dell’Agenzia regionale per l’ambiente del Veneto (Arpav).

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.