Piattaforme forex: ecco le migliori del 2015

forex

Forex

Il 2015 è un anno molto importante per il forex. Visto il crescente interesse che il trading online ha conquistato tra i non addetti ai lavori negli ultimi anni, sono tantissime le piattaforme che hanno deciso di investire per offrire strumenti di qualità sempre superiore e attirare, così, nuovi clienti. Questo va ovviamente a vantaggio dei trader che possono usufruire di strumenti sempre più professionali e ottimizzare le proprie attività di investimento.

Ma quali sono le migliori piattaforme forex di quest’anno? E quali sono le principali caratteristiche delle diverse piattaforme di trading? Cerchiamo di fare il punto della situazione su questo argomento che interessa molti nostri lettori offrendo un punto di partenza di grande valore per tutti quelli che si trovino, ora, a dover scegliere il loro primo broker o che magari stanno valutando di provare una nuova piattaforma di trading per i propri investimenti.

Migliori piattaforme forex

Qui di seguito vi proponiamo un breve elenco di piattaforme forex professionali e affidabili. Inutile dire che le piattaforme forex elencate qui di sotto sono tutte regolamentate ed autorizzate ad operare in tutta Europa.

  • Plus500: si tratta di un broker molto interessante che ha più volte ricevuto la nomina di migliore piattaforma forex dell’anno. Permette di investire sulle valute ( ma anche su materie prime e indici) a condizioni di mercato molto vantaggiose visto che i suoi spread sono tra i più bassi di mercato. Da segnalare anche il bonus di benvenuto dedicato ai principianti, ossia 25 euro di bonus subito accreditati sul conto per provare la piattaforma, più un secondo bonus che varia in funzione del capitale versato.
  • Markets: altro eccellente broker che permette di investire sulle valute attraverso i cfd. Uno dei principali punti di forza del broker è l’assistenza clienti (basti pensare che nel 2012 e nel 2013 è stato premiato per la migliore assistenza clienti europea per una piattaforma forex). Da sottolineare l’ampia gamma di strumenti disponibili e la possibilità di fare trading sia tramite software che attraverso una piattaforma web accessibile da qualsiasi dispositivo.
  • FXTM: Forextime è sicuramente la scelta più professionale dei 3 anche se, il suo limite, è proprio quello di non essere adatto a tutti. Se cerchi un broker  di alto livello sicuramente sei nel posto giusto, ma se stai cercando una piattaforma semplice e intuitiva forse Plus500 e Markets fanno più al caso tuo. Questa piattaforma di trading mette a disposizione una leva mostruosa, che può arrivare fino a 1000, e un piano tariffario con spread molto convenienti.

Come scegliere la piattaforma forex

Quello che è fondamentale capire è che il broker non va scelto a caso. E’ molto importante che la scelta della piattaforma sia ragionata e ponderata a quelle che sono le proprie necessità. Questo proprio perchè una scelta errata può rivelarsi controproducente e mettere a repentaglio il successo dei nostri investimenti.

Facciamo qualche esempio pratico. Se sono un trader alle prime armi andare a scegliere una piattaforma eccessivamente complessa può essere controproducente. Il vantaggio di avere uno strumento professionale viene meno perchè la sua difficoltà mi renderà quasi impossibile usare anche gli strumenti più semplici.

Un altro esempio è quello del trader che fa piccoli investimenti. Inutile optare per una piattaforma forex con una commissione sui singoli eseguiti, meglio puntare su chi propone uno spread sulla quotazione. Insomma una scelta ponderata sulle proprie possibilità / necessità, sarà una scelta vincente.

Piattaforme forex: scegliere solo quelle regolamentate

Prima di concludere ci sembra giusto spendere 2 parole sulla regolamentazione che è un aspetto di vitale importanza. Per poter operare in Europa una società deve essere regolamentata da un organo di vigilanza europeo come la Consob, l’FCA o la Cysec. Questo garantisce il trader da eventuali abusi e permette di investire nella massima tranquillità.

Inoltre la maggior parte delle piattaforme di trading regolamentati assicurano i conti dei propri clienti offrendo un ulteriore step di sicurezza. Proprio per questo il nostro consiglio è quello di verificare sempre che il broker con cui si decide di investire sul forex o su altri mercati finanziari sia ufficialmente regolamentato.

1 Comment

  1. R.R.

    26 maggio 2016 at 11:53

    Meglio non avvicinarsi alle piattaforme di trading perché provocano attaccamento al denaro e il trading, per chi non è intermediario, è un’attività sterile e improduttiva, tutti comportamenti biasimevoli da un punto di vista di morale religiosa.

    http://TRADINGONLINE-UN-PROBLEMA-MORALE.BLOGSPOT.IT/

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *