Pillole Indie #67: Madshot

Madshot

Piattaforme: Steam, Nintendo Switch
Developer: Overflow
Publisher: Digital Bros S.P.A.
Data d’uscita: 18/07/2023
Genere: Sparatutto, Platform, Gdr
Versione testata: Steam

Madshot, il titolo di Overflow, getta i giocatori senza indugi negli orrori lovecraftiani attraverso Cthulhu e oltre in uno sparatutto con visuale dall’alto che risuona con terrore cosmico. Anche se è presentato come un’esperienza twin-stick, la raccomandazione del gioco è di utilizzare il mouse e la tastiera anziché i controller. Nonostante il mio tentativo ribelle di utilizzare un controller inizialmente, i vantaggi del mouse sono diventati evidenti dopo innumerevoli morti.

Il gioco segue un personaggio in cerca della vita eterna, che scala una montagna eldritch della follia, affrontando una serie di zone e boss formidabili. Nonostante la sua generazione procedurale e gli elementi rogue-like, Madshot sorprende con livelli realizzati con cura.

Inizialmente reminiscente dei giochi ispirati a Lovecraft come Source of Madness, i personaggi di Madshot sembrano ‘ritagliati’, ma si muovono con una notevole agilità, rendendo persino Jackie Chan sembrare statico in confronto. Il movimento è fluido, consentendo un attraversamento senza sforzo delle fasi che mantengono i giocatori in costante movimento, creando una delle esperienze di gioco più dinamiche.

Fin dall’inizio, i giocatori affrontano nemici che si generano, procedendo attraverso sezioni selezionabili indicate su una mappa che mostra ricompense che vanno da potenziamenti agli incontri con boss intermedi. La strategia diventa cruciale, poiché la morte toglie tutto tranne l’aether, utilizzato per equipaggiare e potenziare le trasmutazioni per esecuzioni successive più sopportabili.

Il gioco introduce sfide tra un’esecuzione e l’altra, aggiungendo profondità e strategia. I potenziamenti scoperti durante il gioco, sebbene persi alla morte, forniscono benefici essenziali come il ripristino della salute o effetti debilitanti per i nemici. Nonostante la sfida iniziale, un fortunato ritrovamento da un venditore ha permesso di superare un ostacolo significativo, conducendo a fasi più ampie e insidiose.

Il gameplay ruota attorno all’esplorazione di stanze generate proceduralmente piene di nemici diversi, utilizzando varie armi e abilità acrobatiche. Le battaglie contro i boss si distinguono, offrendo sfide uniche e sbloccando nuove aree al trionfo.

In Sintesi

Madshot offre un’esperienza lovecraftiana coinvolgente che mescola abilmente lo sparatutto twin-stick con elementi rogue-like. I suoi livelli intricati, nemici diversificati e boss impegnativi offrono un’avventura dinamica e coinvolgente nell’abisso cosmico della follia. Che si utilizzi un controller o una configurazione tastiera/mouse, i giocatori si troveranno immersi in un frenetico viaggio verso il confronto con gli orrori eldritch in agguato oltre Cthulhu.

Voto: 7

Pro:

  • Atmosfera e tema
  • Profondità strategica

✘ Contro:

  • Estetica visiva limitata
  • Mancanza di originalità nel gameplay

Ti è piaciuto il nostro articolo? Dà un’occhiata alla nostra rubrica Pillole Indie! Leggi anche:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.