Project Resistance: Kawata conferma la storia offline, altri personaggi arriveranno

Annunci

Project Resistance presenterà molti più personaggi, e una modalità storia

Si continua a discutere di Project Resistance, il nuovo videogioco ambientato nell’universo di Resident Evil che adotta per la prima volta delle meccaniche di un multiplayer asimmetrico di tipo 4 Vs 1.

Intervistato da Playstation Blog, il producer Masachika Kawata ha voluto chiarire alcuni dettagli circa la natura del gioco, elementi di cui avevamo già discusso anche noi in un precedente articolo grazie a delle dichiarazioni fatte in occasione della presentazione al Tokyo Game Show 2019.

Innanzitutto il producer ha confermato in maniera ufficiale che sarà presente una modalità storia offline, confermando che il prodotto non nasce per essere esclusivamente online:

La versione che abbiamo mostrato al Tokyo Game Show 2019 era solo una modalità online del gioco, siamo consapevoli che i fan di Resident Evil si aspettano una storia dal gioco. E proprio per soddisfarli, posso confermare che ci sarà una modalità offline incentrata sulla narrazione. 

Kawata ha poi confermato che i personaggi svelati in sede di TGS non saranno gli unici:

Il Mastermind lavora per la Umbrella Corp, la quale rapisce i cittadini di Raccoon City per svolgere i suoi esperimenti. Questi soggetti sono quindi costretti ad affrontare zombie per svolgere ricerche sullo sviluppo del virus. In questa sede (il TGS) i giocatori hanno giocato solo  nei panni di Daniel come Mastermind, ma in realtà esistono molte varianti. Stesso discorso vale anche per i sopravvissuti, c’è ne saranno molti altri, con skill e look unici che stiamo pianificando di inserire all’interno del gioco.

Project Resistance è attualmente in sviluppo per Playstation 4, Xbox One e PC.

Fonte: Playstation Blog US



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.