Veronica, We die young: thriller, horror e action su Rai 4

Annunci

Su Rai4 prosegue la programmazione di prima serata con il grande cinema in prima visione assoluta. Domenica 8, martedì 10, mercoledì 11 e venerdì 13 marzo, alle 21:20 quattro film mai visti prima in tv che, spaziando dall’horror al crime metropolitano, passando per la fantascienza esistenziale, doneranno agli spettatori una settimana ricca di emozioni. 

Il primo appuntamento, quello di domenica 8 marzo, si inserisce all’interno del ciclo “Possession” dedicato al moderno cinema horror basato su storie di possessioni demoniache: alle 21:20 andrà in onda Veronica.

Diretto dal Maestro della Paura spagnolo Paco Plaza, già autore della saga mockumentary Rec, del thriller Second Name e dell’horror in costume I delitti della luna piena, Veronica racconta la terrificante storia di una ragazza che si trova a difendere i fratellini da una feroce presenza demoniaca dopo aver utilizzato una tavoletta per l’evocazione degli spiriti.

La storia è liberamente ispirata a fatti realmente accaduti nel 1991 a Madrid, nel quartiere di Vallecas: si tratta del primo caso soprannaturale documentato in un rapporto ufficiale della polizia, sulla misteriosa morte dell’adolescente Estefanía Gutierrez Lázaro.

Una Luna chiamata Europa su Rai 4

Martedì 10 marzo si passa alle incredibili atmosfere fantascientifiche di Una Luna chiamata Europa, diretto dall’ungherese Kornél Mundruczó, apprezzato autore di Tender Son: The Frankenstein Project e White God – Sinfonia per Hagen.

Presentato in concorso al Festival di Cannes del 2017, Una Luna chiamata Europa racconta l’incredibile storia di un giovane migrante che viene catturato dalle forze dell’ordine mentre sta tentando di attraversare illegalmente la frontiera.

Il ragazzo però scopre di aver acquisito il dono della levitazione e, rinchiuso in un campo di rifugiati, viene aiutato dal Dr Stern, che spera di poter sfruttare il suo potere per scopi personali. 

Viaggiando su territori che uniscono suggestioni fantascientifiche a tematiche vicine al dramma umanitario dell’immigrazione, Una Luna Chiamata Europa ha collezionato un invidiabile numero di vittorie a celebri festival internazionali, tra cui Sitges-Catalonian International Film Festival e Norwegian International Film Festival.

La resistenza dell’aria su Rai 4

Mercoledì 11 marzo, per il ciclo “Thriller in Europe”, Rai4 trasmetterà il noir diretto dal francese Fred Grivois La resistenza dell’aria. Vincent è un campione al poligono con il fucile e conduce una vita tranquilla con moglie e figlia finché, a causa di problemi economici, l’equilibrio della sua famiglia viene a vacillare. 

L’incontro al poligono di tiro con l’enigmatico Renaud, lo mette di fronte ad una scelta difficile che però potrebbe risolvere tutti i suoi problemi.

Diretto da regista di seconda unità de Il Profeta e interpretato da uno dei più talentuosi attori della new wave francese, Reda Kateb, La resistenza dell’aria è stato presentato con successo nella sezione Festa Mobile del Torino Film Festival.

We Die Young su Rai 4

Ultimo titolo in prima visione assoluta della settimana è We Die Young, in onda su Rai4 venerdì 13 marzo, un dramma di formazione dai forti connotati da crime metropolitano che racconta del quattordicenne Lucas e dal suo tentativo di tenere il fratellino di appena dieci anni lontano dalla violenza della strada.

Quando un reduce della guerra in Afganistan si trasferisce nella casa vicino la loro, per i due ragazzini si prospetta la possibilità di seguire un giusto esempio.

Diretto dall’esordiente Lior Geller e interpretato dal divo del cinema action Jean-Claude Van Damme, We Die Young mostra la cruda realtà delle strade di Washington, dove molti ragazzini si trovano a crescere all’interno di gang criminali, privi di valori e votati alla violenza.

Blogger professionista e da sempre appassionato esperto di telecomunicazioni, serie tv, soap opera e lifestyle. Giuseppe Ino è redattore freelance per diversi siti web verticali. Ha fondato teleblog.it. Collabora anche con UpGo.news nella creazione di post e analisi. Giuseppe Ino su Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.