Converge – Axe to Fall

Annunci

Tutti i gruppi, nella propria carriera, raggiungono un punto alto, irraggiungibile, un’istantanea. Parlando dei Converge, il loro capolavoro è, con certezza, quel “Jane Doe” del 2001, cristallo puro del panorama hardcore (e affini) mondiale. Un capolavoro, però, si può bissare e “Axe to Fall” è la conferma, un colpo ben calibrato ai cuori degli ascoltatori.

Tre anni dopo “No Heroes”. Tre anni sono serviti a plasmare il punto di non ritorno. Un disco che già dai primi secondi vuol dirci che il treno in corsa targato Converge è tornato, più ispirato che mai; Dark Horse, Reap What You Sow rappresentano i primi ruggenti vagiti mentre la title-track, Damages, Cutter e Dead Beat sono veri e proprio macigni sonori. C’è anche spazio per un episodio incredibilmente calmo e pacato, la waitsiana Cruel Bloom, con un pregiato ospite alla voce, ovvero Steve Von Till dei Neurosis. Restando in tema di collaborazione, questo disco ne ospita un bel po’: oltre al già citato cantante dei Neurosis, Steve Brodsky e Adam McGrath (alle chitarre in Effigy) dei Cave In, i Genghis Tron e molti altri.

“Axe to Fall”, il tentativo riuscito di bissare un capolavoro. “Axe to Fall”, il suono della montagna che cammina.

Marco “C’est Disco” Gargiulo per Mag-Music

[adsense]

Blogger professionista e da sempre appassionato esperto di telecomunicazioni, serie tv e soap opera. Giuseppe Ino è redattore freelance per diversi siti web verticali. Ha fondato teleblog.it, tivoo.it, mondotelefono.it, maglifestyle.it Ha collaborato tra gli altri anche con UpGo.news nella creazione di post e analisi. Collabora con la web radio Radiostonata.com nel programma quotidiano #AscoltiTv in diretta da lunedi a venerdi dalle 10 alle 11.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.