Peuterey va online con la campagna di Armando Testa

La famosa agenzia creativa è stata incaricata della creazione della campagna di comunicazione internazionale per la stagione Fall Winter 19/20 che introduce il pay off 'Life is an everyday challenge'. La campagna andrà on air su affissioni, stampa, tv e soprattutto web.

Nata per esaltare le azioni quotidiani la campagna mette al centro l’uomo di oggi e le piccole difficoltà della vita: fare la spesa al supermercato districandosi tra la giungla di gente e proposte o semplicemente camminare alla ricerca di una rete wi-fi. Michele Mariani ironizza sul tema dell’esplorazione e ci mostra come non tutti scaliamo monti o esploriamo territori lontani ma ognuno di noi affronta le sue sfide quotidiane, anche se così piccole. Lo scopo è valorizzare il brand attraverso i suoi capi saldi come leggerezza e praticità di cui tutti abbiamo bisogno ogni tanto. Puoi vedere tutti i capi di Peuterey su Stileo.it.

 

Una storia di famiglia

Peuterey, che prende il nome da una cresta del Monte Bianco, fa parte del gruppo che riunisce i brand Aiguille Noire, Geospirit e Post Card. A capo troviamo Francesca Luisini, diventata presidente nel 2011 dopo una laurea in Giurisprudenza a Pisa nel 1996. Luisini entra nel gruppo familiare prima come avvocato per occuparsi degli affari legali e societari e poi per occuparsi di moda. Il fratello Giovanni si occupa a Milano della comunicazione del brand. Una storia tutta familiare nata nel 2000 con Geosprit il primo dei brand del gruppo specializzato nell’abbigliamento per lo sci.

Il quartier generale Altopascio, in provincia di Lucca, produce circa un milione di capi all’anno ed impiega 500 dipendenti dal 2015. Un brand in forte crescita che continua a chiudere i bilanci in positivo. È proprio qui, in provincia di Lucca che si disegnano e si creano i prototipi ed è sempre qui che la magia ha luogo. La maggior parte della produzione è in Italia, ma una parte viene inviata presso una consociata in Bulgaria.

Tecnologia tutta italiana, come afferma Francesca Luiscini, tutti i materiali sono italiani eccetto per alcuni tessuti tecnici provenienti dalla Corea e dal Giappone. Superleggeri in nylon che vengono utilizzati per i piumini. Trame e stoffe originali molte volte create appositamente per il brand.

Peuterey è sinonimo di abbigliamento invernale, ma soprattutto di piumino. Questo anche se la maglieria, i top e le t-shit sono in prima linea. Un mercato quello dell’abbigliamento sportivo dominato da pochi brand e uno di questi è proprio Peuterey.

L’internazionalizzazione è da tempo l’obiettivo primario, il 72 per cento del loro mercato è il Italia, ma il restane è nel mondo. Al momento sono presenti in Europa, in Cina, in Giappone, in Corea e negli Stati Uniti. Non puntano solo sulle classiche campagne, ma diversificano i loro metodi comunicativi. È recente la collaborazione con il film di Ron Howard “Inferno” la cui anteprima mondiale si è svolta a Firenze. Non solo, per l’occasione è stato creato un piumino chiamato Felicity, dal nome dell’attrice protagonista Felicity Jones.

Загрузка...
Blogger a tempo pieno. Appassionato di televisione con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre, prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.