Xbox: la prossima console nel 2020? Emergono le prime informazioni

Annunci

Trapelano in rete i primi dettagli sulla prossima Xbox

La prossima generazione di console potrebbe essere davvero alle porte, o almeno, Microsoft sembra intenzionata a muoversi già in quella direzione.

Dopo aver confermato sul palco dell’ultimo E3 2018 di essere al lavoro sulla prossima console, in questi giorni sono trapelati in rete i primi potenziali dettagli sul nuovo hardware.

L’insider Thurrott, che già in passato aveva fornito delle descrizioni piuttosto accurate dei prossimi progetti di Microsoft, rivela che la nuova console porta il nome in codice di Scarlet.

Le macchine in teoria dovrebbero essere due: un dispositivo pensato esclusivamente per il gioco in streaming, chiamato Streaming Cloud, e una console invece più tradizionale.

Il dato più interessante che emerge riguarda tuttavia proprio questo dispositivo per il gioco in Cloud, descritto come una sorta di alternativa economica alla console tradizionale, con una componentistica ridimensionata, con una porzione dei giochi che girerà nativamente sulla macchina, e l’altra metà gestita direttamente dai server in Cloud messi a disposizione da Microsoft.

L’insider poi prosegue, affermando che  l’obiettivo dell’azienda è quello di portare il marchio Xbox su qualsiasi dispositivo in grado di riprodurre contenuti in cloud. Rendendo quindi Xbox soprattutto un concetto, una vera e propria idea, invece di una console tradizionale (che sarà comunque presente).

Lo sviluppo dei due dispositivi sarebbe solo all’inizio, ma Microsoft punta a proporre un servizio in cloud perfetto, con il minimo della latenza, tanto da dedicare ai soli giochi Multiplayer i server centrali di Azure, così da garantire il miglior risultato possibile.

Infine il sito sottolinea  che i titoli pensati per i dispositivi Scarlet funzioneranno su qualsiasi dispositivo avente  il medesimo nome. In sostanza tutti i titoli che funzioneranno sulla console Scarlet, gireranno anche su dispositivo in cloud e viceversa.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.