XBOX Series X: svelate tutte le specifiche complete sulla console next gen

Annunci

Completamente a sorpresa, Microsoft in data odierna ha deciso di svelare tutti i segreti che caratterizzano la sua prossima console next gen, ovvero XBOX Series X.

Come già era stato anticipato nei mesi scorsi, la nuova ammiraglia del colosso di Redmond punta decisamente in alto a livello prestazionale. Digital Foundry ha avuto modo di mettere le mani in anteprima sulla console, snocciolandola dettagliatamente, incluso il nuovo controller.

Ecco tutte le caratteristiche:

  • CPU: 8x Zen 2 Cores at 3.8GHz (3.6GHz with SMT);
  • GPU: 12 TFLOPs, 52 CUs at 1.825GHz, Custom RDNA 2;
  • DIE Size: 360.45 mm2;
  • Process: TSMC 7nm Enhanced;
  • Memoria: 16GB GDDR6;
  • Memory Bandwidth: 10GB at 560GB/s, 6GB at 336GB/s;
  • Internal Storage: 1TB Custom NVMe SSD;
  • IO Throughput: 2.4GB/s (Raw), 4.8GB/s (Compressed);
  • Expandable Storage: 1TB Expansion Card;
  • External Storage: USB 3.2 HDD Support;
  • Optical Drive: 4K UHD Blu-ray Drive;
  • Performance Target: 4K at 60fps – fino a 120fps;

Il nuovo hardware di casa Microsoft punta ai 4K e 60 FPS, e si mira al raggiungimento anche dei 120 FPS e l’ambita risoluzione degli 8K.

La memoria RAM della console è di 16GB GDDR6 a 320bit, e Digital Foundry specifica che per questa viene suddivisa in due blocchi principali.

Il primo ha una dimensione complessiva di 10GB e ha una banda passante di ben 560 GB/s, mentre il secondo è composto dai 6GB rimanenti e ha un banda di 336 GB/s (superiori ai 326 GB/s dei 12GB di One X).

Il blocco più veloce ha il nome di GPU Optimal, e questa viene impiegata principalmente per il calcolo della memoria video e tutti gli altri aspetti legati al comparto grafico. I restanti 6 Giga del secondo blocco vengono a loro volta suddivisi in due segmenti: 2,5GB sono riservati al sistema operativo e 3,5GB per l’esecuzione dei videogiochi.

Xbox Series X inoltre supporta anche la nuova tecnologia di Ray Tracing, e un SSD NVME proprietario che viaggia a 2,4 GB/s.

Ecco i due video pubblicati da Digital Foundry:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.