“Prova di maturità”, Edoardo Camurri su Rai Storia per gli esami di maturità

“Prova di maturità”, Edoardo Camurri su Rai Storia per gli esami di maturità
Annunci

Dalle parole simbolo del Novecento alla simulazione di un percorso interdisciplinare fra alcune delle materie oggetto dell’esame di maturità. È il nuovo programma di Rai Cultura “Prova di maturità”, condotto da Edoardo Camurri e in onda da mercoledì 13 maggio alle 21.10 su Rai Storia (canale 54).

In ogni puntata due importanti intellettuali italiani costruiranno un percorso attorno alle parole e mostreranno allo studente presente in trasmissione, e a quelli a casa, le connessioni, gli intrecci e i collegamenti tra materie diverse.

Alcune delle parole saranno: Famiglia, Totalitarismo, Inconscio, Globalizzazione, Maschera, Intelligenza artificiale, Cibo.
Nella prima puntata, la parola scelta è “Famiglia”.

Si parte dall’affermazione che nel Novecento questa struttura cardine della società umana è cambiata più che nel corso del millennio precedente.

A simulare l’esame di maturità saranno la scrittrice Melania Mazzucco (Premio Strega 2003) e l’antropologo Marino Niola. Il primo degli studenti sarà Raffaele Cagnazzo del Liceo Classico Tito Livio di Martina Franca.

Le materie oggetto dell’esame sono state Storia, Letteratura italiana e Scienze, e le due lezioni si sono svolte sull’analisi delle tipologie della famiglia italiana nel Novecento e sui romanzi a tema famigliare della nostra letteratura.

“Prova di Maturità” è un programma realizzato nell’ambito dell’accordo Rai – ministero del’Istruzione per #lascuolanonsiferma.

Giuseppe Ino

Blogger professionista e da sempre appassionato esperto di telecomunicazioni, serie tv, soap opera e lifestyle. Giuseppe Ino è redattore freelance per diversi siti web verticali. Ha fondato teleblog.it. Collabora anche con UpGo.news nella creazione di post e analisi. Giuseppe Ino su Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.