Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Hades – Recensione (Xbox Series X)

Annunci

Hades arriva finalmente su home console. Ecco la nostra recensione della versione Xbox Series X!

  • Nome completo – Hades
  • Piattaforme PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X/S, PC, Nintendo Switch
  • Developer – Supergiant Games 
  • Publisher – Supergiant Games
  • Distribuzione Fisica, digitale
  • Data di uscita – 13 agosto
  • Genere – Rogue Lite
  • Versione testata – Xbox Series X

Hades, l’indie sviluppato da Supergiant Games che ha conquistato il cuore del pubblico e della critica al suo debutto su Nintendo Switch e PC, è finalmente arrivato anche sulle console casalinghe e oggi siamo qui per parlarvi della versione Xbox Series  X.

La critica internazionale aveva già premiato in lungo e in largo l’incredibile fuga dall’Ade di Zagreus, definito addirittura uno dei migliori titoli del 2020. I motivi di questa spettacolare esplosione di amore per l’indie di Supergiant è dovuta a numerosi fattori, sia ludici che artistici: si parte da una struttura dungeon crawler ispirata al genere dei rogue lite, con una progressione ciclica che spinge il giocatore a ripetere costantemente i vari schemi di gioco crescendo a livello strategico e migliorando le caratteristiche del personaggio per superare tutti i piani del Tartaro; questa struttura appagante e divertente del gameplay viene poi affiancata da un lavoro certosino svolto anche nella direzione artistica e musicale della produzione, affinata da un comparto narrativo pungente e ironico che reinterpreta in salsa pop la mitologia greca.

Zagreus è il figlio del Signore degli Inferi, Ade, e il suo obiettivo è quello di fuggire  dal Tartaro e unirsi alle altre divinità, le quali si riveleranno gli alleati più fedeli del nostro protagonista, pronti a prestare le loro abilità per garantirgli una facilitazione nella sua fuga dai vari piani del Tartaro. Scappare tuttavia non sarà facile e ogni qualvolta il protagonista perirà sotto i colpi di uno dei quattro boss o dei vari mostri in giro per i dungeon, il giocatore dovrà nuovamente ripartire da capo il suo viaggio, pur mantenendo i progressi acquisiti nelle partite precedenti.

Lo sviluppatore però è riuscito a valorizzare tantissimo anche la cornice di questa avventura, dando ampio spazio alla narrativa e la scrittura dei vari comprimari che accompagneranno o intralceranno la fuga di Zagreus. Il tutto condito da quest secondarie da completare e collezionabili da sbloccare con cu abbellire le varie stanze. Ludicamente parlando Hades è un prodotto incredibile, ricco, sfaccettato e potenzialmente infinito, capace di rivaleggiare con alcune delle più grandi produzioni sul mercato. 

Hades su console next gen è pazzesco

La versione Xbox Series X di Hades da noi provata è semplicemente pazzesca, merito del supporto ai 4K e i 60 fotogrammi al secondo. Tutti i valori produttivi di alto livello che avevamo già apprezzato su Nintendo Switch qui rispendono maggiormente, a partire dalla palette dei colori ancora più brillante grazie all’HDR e una fluidità dei fotogrammi ineccepibile, che non lascia mai spazio a qualche singhiozzo. 

Ma Hades non risplende solo su Xbox Series X e PlayStation 5, ma riesce a dire la sua anche sulle console di vecchia generazione, tagliando la risoluzione a 1080p, ma mantenendo i 60 fotogrammi su PlayStation 4 e Xbox One. Il lavoro di ottimizzazione svolto dallo sviluppatore non lascia spazio ad incertezze tecniche, peccato invece per l’assenza di un sistema di trasferimento dei salvataggi tra le varie piattaforme, che avrebbe contribuito a valorizzare il pacchetto complessivo.

Da segnalare inoltre che Hades è disponibile anche sul servizio in abbonamento Xbox Game Pass, una vera gemma preziosa a disposizione degli abbonati fin dal day one sulle console della famiglia Xbox. E c’è da dire che la natura ciclica della produzione, proprio come altri rogue lite e rogue like, ben si sposa con l’offerta del servizio Microsoft, sempre più goloso per chi cerca esperienze di questo tipo da alternare ai classici tripla A.

VOTO: 9.0

Pro

  • La ciclicità del gameplay non annoia mai e il connubio con la narrazione funziona
  • Artisticamente spettacolare con il suo character design accattivante
  • Porting next gen superlativo in fluidità e risoluzione e che mette in risalto soprattutto i variegati colori del Tartaro

Contro

  • Non aggiunge nulla di nuovo rispetto alle altre versioni precedenti
  • Un gran peccato l’assenza del cross-save

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.