Resident Evil Village: tra verticalità, caccia e un sistema di cucina ispirato a Monster Hunter

Annunci

Resident Evil Village inizia a svelare parte delle sue inedite meccaniche

In attesa dello showcase di Resident Evil previsto per la giornata di oggi, Game Informer sta proponendo un ricco coverage con nuove informazioni che svelano diversi aspetti inediti di Resident Evil Village.

Sapevamo già che questo sarebbe stato un capitolo molto più radicale nei cambiamenti, molto più del settimo capitolo, e adesso arrivano nuove informazioni  sul cambio di rotta deciso da CAPCOM. Nello specifico Village potrà contare sulla presenza delle cacce, una dinamica di gameplay ripresa indubbiamente dalla serie Far Cry e qui ricontestualizzata in ottica survival.

Ethan potrà cacciare la fauna che si aggira per il grande villaggio, con la possibilità di vendere i ricavi al Duca, il mercante principale del gioco da cui acquistare armi, upgrade e oggetti. Tuttavia Game Informer rivela che la caccia è legata a doppio filo con una nuova feature: la possibilità di mescolare gli ingredienti recuperato dagli animali per cucinare dei piatti che attivano dei potenziamenti temporanei alle abilità del personaggio.

Il Resident Evil più verticale di sempre

Resident Evil Village sarà anche il capitolo della serie con il level design più verticale di sempre e questo sarà possibile grazie alla nuova principale minaccia del gioco: i licantropi!

Questi mostri rappresentano le creature più intelligenti che si siano mai viste in un capitolo della serie, capaci di agire in gruppo oppure di muoversi singolarmente nell’ombra, aggirando il protagonista con agguati a regola d’arte, spesso sfruttando proprio i tetti delle strutture. Al contempo Ethan potrà sfruttare gli elementi dello scenario a proprio favore per creare diversivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.