Pillole Indie #20: Dyna Bomb

Dyna Bomb

Dyna Bomb

  • Piattaforme: Steam, Nintendo Switch
  • Developer: 7 Raven Studios
  • Publisher: 7 Raven Studios
  • Data d’uscita: 13/5/2016
  • Genere: Azione, Avventura, Indie
  • Versione testata: Nintendo Switch (lite)

Dyna Bomb è un titolo che ci catapulterà direttamente negli anni 80. La 7 Raven Studios ha pubblicato per Pc e Nintendo Switch un gioco dalle atmosfere retro, con tanti mostri da distruggere ed una sfida a tempo perenne.

Il titolo è privo di trama. Interpreteremo i panni di due ragazzi che, attrezzati coi loro jetpack e le loro bombe, dovranno superare i vari livelli cercando di distruggere quanti più nemici possibili. Aprendo il gioco ci renderemo subito conto della grafica vecchio stampo; tra il pulsante play e quello con la slot machine non ci resta altro che iniziare a giocare. In totale ci saranno 8 mondi per un totale di 64 livelli, completando al 100% le varie sfide proposte se ne sbloccheranno altri di bonus, fino ad 8 aggiuntivi.

Ogni mondo è differenziato da delle caratteristiche grafiche differenti, partiremo da una foresta ed attraverseremo numerosi cambi di scenario. In ogni livello ci saranno dei diamanti, con colori differenti, ogni colore avrà una valuta differente; questi diamanti ci serviranno per acquistare dei potenziamenti. Potremmo anche girare una “ruota” che ci restituirà dei bonus momentanei. Ci scontreremo con vari robot e dovremmo utilizzare le nostre bombe, potremo distruggerli con un solo colpo, fatta eccezione delle torrette. A inizio partita avremo a disposizione solo tre esplosivi, dovremo cercare gli altri in scatole sparse in giro. C’è una cosa fondamentale che bisogna trovare in ogni livello, ovvero una chiave a forma di croce egizia, che ci farà aprire una porta magica che ci sbloccherà l’ambiente successivo.

Le ultime cose che troveremo nel gioco saranno delle stelle, di numero mutabile, che non influenzeranno il gioco tranne che per una cosa che spiegheremo successivamente. Oltre ai robot ci saranno degli ostacoli che ci daranno fastidio, ci rallenteranno e non saranno distruttibili; spuntoni che appaio e scompaiono, campi elettrici che ci fulmineranno, ruote appuntite che faranno avanti e indietro. Essi serviranno a farci perdere tempo mentre esso scorre, se non si supera il livello entro lo scadere perderemo e ricominceremo da zero. Ogni volta che si perderà per qualsiasi motivo percorreremo da capo il tragitto.

Per sbloccare i livelli bonus bisogna rispettare 4 criteri su tutti quelli presenti nel mondo: il primo è quello di raccogliere tutte le stelle presenti nei livelli, il secondo è distruggere tutti i mostri, il terzo è raccogliere tutte le gemme ed infine quello di non acquistare la seconda possibilità per riprendere il gioco dove si ha perso. Infatti l’unica occasione che ci darà il gioco per avere un checkpoint momentaneo sarà tramite uno scambio con 500 gemme. La quantità di monete che avremo a disposizione non sarà un vero e proprio problema, giocando bene e completando tutti i livelli con tutti i bonus già a metà gioco ne avremo circa 10.000.

La grafica del gioco, come si è detto precedentemente, è in stile cabinato anni 80/90. I disegni sono ben disegnati e le dinamiche di gioco sono molto fluide, altrettanto le animazioni. Una pecca alla grafica che ci sentiamo di annoverare sono i pulsanti iniziali e il menù, essi infatti sono poco elaborati e si vede che sono facilmente riconducibili ad un altro titolo della casa, anch’esso recensito su questo sito, Ghost Sweeper.

Il comparto sonoro è formato da colonne molto semplici, anche loro sono ispirati ai vecchi titoli, se si suppone che sia, sono ottime per il genere. Ma bisogna specificare che non sono fluidificate bene tra un menu e un altro. Ogni mondo avrà la sua canzoncina di sottofondo ed ogni mossa che verrà fatta avrà il suo FSX personalizzato.

La localizzazione è presente in italiano ma non si potrà cambiare dalle impostazioni di gioco.

In Sintesi

Dyna Bomb è un platform che nasconde un’anima in stile retro. Raccomandato per chi vuole mettere le proprie capacità alla prova e per gli amanti dei giochi che hanno reso famosi gli anni 80/90. Peccato per una rigiocabilità del tutto assente e per alcuni aspetti grafici non troppo curati.

Voto: 6

 Pro:

  • Poco longevo
  • Tutorial esaustivo
  • Buon rapporto qualità/prezzo

✘ Contro:

  • Colonna sonora non memorabile
  • Una sola modalità di gioco
  • Trama assente

Ti è piaciuto il nostro articolo? Dà un’occhiata alla nostra rubrica Pillole Indie! Leggi anche:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.