Beyond the Long Night: proviamo la demo!

Beyond the Long Night
Annunci

Beyond the Long Night

  • Piattaforme – Microsoft Windows
  • Developer –  Noisy Head Games
  • Publisher Noisy Head Games
  • Data di uscita –  2022 (TBC)
  • Genere – Roguelike, Indie
  • Versione testata – PC (itch.io)

Abbiamo avuto modo di provare la demo di Beyond The Long Night, un titolo davvero promettente sviluppato dal team di Noisy Head Games e finanziato attraverso una campagna Kickstarter

Beyond the Long Night è uno shooting roguelike “twin-stick” (movimento del personaggio e sparo sono separati) ambientato in un mondo fantasy fortemente ispirato e sicuramente molto evocativo. Ci troveremo nei panni del protagonista e verremo lanciati direttamente verso l’avventura, anche e soprattutto grazie ai diversi tutorial che compariranno a schermo man mano che avanzeremo nella demo. Si tratta di una scelta stilistica che abbiamo molto apprezzato, soprattutto perché mantiene intatto il ritmo di gioco. Il tutorial viene erogato attraverso immagini e disegni piuttosto che utilizzando inutili e tedianti testi, ciò favorisce anche il celere assorbimento di tutte le meccaniche.

Ci troveremo nei lugubri ambienti della Dark Mountain (Montagna Oscura), pullulante di mostri di qualsiasi tipologia. Quest’ultimi sono finemente caratterizzati, diversificati non solo nell’aspetto e nel moveset ma anche nelle abilità. Il titolo, infatti, stratifica perfettamente i diversi approcci da utilizzare per disfarsi di quest’ultimi, forzando il giocatore ad adottare un approccio quasi strategico: una volta compreso il pattern di movimento dei mob, tuttavia, la difficoltà calerà drasticamente. Non ci sentiamo di considerare ciò un difetto, piuttosto un pregio che spinge il giocatore più attento ad adottare soluzioni alternative per il superamento dei vari livelli.
Ben presto incontreremo il primo PNG che, attraverso parole forse un po’ troppo misteriose ed enigmatiche ci spiegherà che dovremmo scappare verso l’Overworld che ovviamente si troverà al nord rispetto la nostra posizione di gioco.

“The Long Night, that’s what we call it.”

 Beyond the Long Night

Gli effetti grafici e la realizzazione tecnica sono ottimi.

L’Overworld è l’ascesa, sia fisica che metafisica, verso una realtà piuttosto allegorica della vita: Beyond The Long Night è una piccola perla, e sebbene il titolo sia ancora ai primi passi, promette un’avventura ricca di colpi di scena e di forti emozioni.
La conduzione artistica è il fiore all’occhiello dell’intera produzione: i colori fanno da padroni in uno scenario oscuro e decadente. I palloncini a cui saremo attaccati sono sgargianti, così come alcuni dettagli ambientali che spezzano il monotono languore dell’oscurità. Sappiamo per certo che non si tratta di una scelta casuale ma piuttosto di una ponderata ricerca da parte del team di sviluppo.

La demo ci mostra anche quanto profondo sia il gameplay generale. Tolta la componente shooter twin-stick, difatti, ci troveremo di fronte elementi puzzle non trascurabili e soprattutto un menu di personalizzazione da far impallidire anche gli RPG più di successo in commercio. Potremmo acquisire nuove abilità e nuove caratteristiche per le nostre armi: nulla è stato lasciato al caso. L’esperienza di gioco complessiva è un crescendo di sensazioni positive. Le fasi shooting sono migliorate anche dalla possibilità di schivare, saltare, spostarsi sia orizzontalmente che verticalmente nel piano di gioco.

Beyond the Long Night

Acquisizione di nuove abilità ed equipaggiamento.

Il gameplay premia anche la creatività in generale, consentendo al giocatore di interagire con l’ambiente e di utilizzare ogni piccola parte di quest’ultimo per creare combo sempre più diverse e spettacolari. Noi abbiamo provato ad utilizzare le torce per disturbare momentaneamente gli NPC e sorprenderli alle spalle.

Particolarità che ci viene suggerita dagli sviluppatori è la memoria che gli NPC conserverà di noi. Anche dopo l’inizio di una nuova run, quest’ultimi ricorderanno le nostre interazioni passate. Si tratta di un dettaglio che contribuisce a ricreare un’atmosfera di solennità ed un’aura sacra attorno allo stesso titolo. Gli stessi NPC si presteranno a lunghi dialoghi, talvolta profondi ed intimamente metaforici.

La fisica di gioco è credibile e realistica, con dettagli forse infinitesimali (come il muoversi lento dei cespugli o l’ondeggiare dei palloncini) che ci hanno però strappato un sorriso e ci hanno fatto rendere conto della cura e dall’amore infusi dal team di sviluppo.

Beyond the Long Night è un progetto ambizioso e dalle premesse decisamente positive, sicuramente un titolo che seguiremo da vicino con molto interesse. Per gli appassionati dei roguelike è sicuramente un possibile capolavoro da tenere sott’occhio: al momento ci sentiamo di consigliarlo vivamente.

Ti è piaciuto il nostro articolo? Dà un’occhiata alla nostra rubrica Pillole Indie! Leggi:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.