Pillole Indie #33: Metal Tales Overkill

  • Piattaforme: Steam, Nintendo Switch, Xbox, PS4
  • Developer: Zerouno Games
  • Publisher: Zerouno Games
  • Data d’uscita: 21/4/2022
  • Genere: Azione, Avventura, Dangeon Crawler
  • Versione testata: Nintendo Switch

Metal Tales Overkill è un’esplosione di musica pronta ad incidere nelle nostre orecchie come se fossimo ad un concerto. Sviluppato e pubblicato dalla Zerouno Games, casa di moltri altri titoli come Astria Ascending o Shape of the World, questo è richiama a se lo stile di gioco di The Binding of Isaac e canzoni metal di vari artisti.

Pubblicato il 21 aprile 2022 questo ci permetterà di impersonare vari artisti di una band, ognuno di essi avrà delle caratteristiche diverse e potenziamenti unici, per poi salvare gli altri in questi dangeon pieni di mostri demoniaci pronti a fermare la nostra musica. Combatteremo grazie alla nostra fidata chitarra sparando proiettili sonici che faranno esplodere i timpani dei nemici.

La trama ci verrà spiegata con delle vignette a inizio di ogni uova partita, la localizzazione in italiano però non fa visualizzare le parole con gli accenti; il dio Kuk avrà posseduto tutti gli altri dei della chitarra e successivamente i metallari. Ad ogni concerto riusciva ad infettare anche i fan di queste band aumentando così il proprio esercito di “zombie”, solo una persona può sconfiggerlo e toccherà a noi il compito di farlo.

Metal Tales Overkill si basa su una visuale dall’alto, con protagonista il nostro chitarrista, dovremo destreggiarci attraverso stanze sconosciute e nemici potenti per superare tutti i piani necessari per finire la nostra corsa di salvataggio. Ogni piano avrà un numero misto di stanze, per superarle dovremmo sconfiggere i nemici al loro interno, alcuni ci attaccheranno provando a colpirci da vicino, altri da lontano. Spareremo dei colpi con la nostra chitarra suonandola con vari plettri, ce ne sono diversi e con poteri particolari.

Si troveranno anche vari oggetti distruttibili che potrebbero contenere monete o cose particolari. Esistono sei tipologie di luoghi presenti nel gioco: stanza del concerto, dove combatteremo normalmente i mostri; il negozio, qui avremo la possibilità di acquistare oggetti per potenziarci; stanza delle trappole, dove, evitando fiamme o rulli taglienti, troveremo altri tesori; luogo del tesoro, con al suo interno oggetti unici; ed infine la stanza del boss.

Il giocatore ha vare opzioni differenti a disposizione, creando così un gioco diverso ogni volta. Potrà capitare di trovare un potenziamento che ci farà completare la sfida anche in venti minuti, altri invece che potrebbero anche rallentarlo. È grande la differenza di ogni prova, non si saprà mai se riusciremo a superarla senza troppi ostacoli o se gli avversari ci daranno del buon filo da torcere.

Un punto decisamente a favore e trattato con molta cura in Metal Tales Overkill è lo stile artistico, esso mantiene i caratteri e lo stile ben noti al genere di musica trattata con una soluzione grafica degna del tema trattato. Però alcuni problemi grafici non tardano ad arrivare, come il nostro personaggio che si collocava sopra ogni cosa ed incapace di interagire con nulla fino all’uscita dalla stanza. Gli sviluppatori hanno realizzato un contenuto che offre una grande libreria di band metal di tutto il mondo come gli Striker o i Nereis. Ogni sala da concerto prepara l’avventura degna di nota.

La localizzazione contiene l’italiano, ha alcuni problemi con alcune tipologie di lettere, precisamente quelle accentate, ma ciò non crea un vero e proprio disagio dato che esso è presente solo nelle vignette della storia presenti ad inizio gioco.

In Sintesi

Metal Tales Overkill è un titolo che ci metterà alla prova facendoci confrontare con un dio che ha infettato il mondo metal col suo potere. Con colonne sonore degne di nota ci permetterà di vivere un’esperienza acustica che per chi ama il genere è un vero spettacolo.

Voto: 6

 Pro:

  • Colonne sonore eccellenti

✘ Contro:

  • Gameplay sbilanciato
  • Bug minori

Ti è piaciuto il nostro articolo? Dà un’occhiata alla nostra rubrica Pillole Indie! Leggi anche:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.